COMFORT DI BORDO: SERIE NAVETTA

Il comfort di bordo è un decisivo parametro di scelta nell’acquisto di una imbarcazione. Costanti richieste e studi portano i cantieri nautici a sviluppare soluzioni sempre nuove, avvalendosi di tecniche e materiali ogni volta più moderni e innovativi.

Quando si parla di comfort in una imbarcazione non si intende solo l’arredo o la strumentazione. Il vero comfort riguarda l’esperienza della vita a bordo e la qualità abitativa. Una barca silenziosa e con poche vibrazioni permette di non distinguere la differenza tra l’essere o non essere a bordo.

Questo isolamento termico e acustico si ottiene attraverso la coibentazione.  La coibentazione è un tecnica per isolare due sistemi aventi differenti condizioni ambientali. Viene effettuata interponendo tra due parti degli specifici materiali (ed es. pannelli) che non permettono lo scambio di calore- nel caso di isolamento termico- o lo scambio di vibrazioni – nel caso di isolamento acustico. Scegliendo la giusta soluzione di isolamento termico, si ottengono le temperature e risparmio energetico ottimale. L’isolamento acustico è fondamentale soprattutto l’imbarcazione si trova percorrere lunghe tratte, navigando per un lasso di tempo duraturo o durante le ore notturne. In generale all’ interno degli yacht il suono viene generato da dispositivi che, durante il loro funzionamento, vibrano ed emettono rumore. Il rumore generato da queste sorgenti viene diffuso nei vari ambienti attraverso due principali meccanismi di trasmissione:

  • Per via aerea: ne è l’esempio un dispositivo che emette rumore chiuso nella sala macchine. Le pareti del dispositivo, vibrando, inducono onde di pressione nell’aria circostante (onde acustiche), che si propagano e vengono percepite come rumore. Queste viaggiano all’interno dell’ambiente e quando raggiungono una parete vengono in parte riflesse all’interno dello stesso e in parte trasmesse agli ambienti adiacenti. L’energia acustica trasmessa dà luogo a quella che viene chiamata trasmissione del rumore per via aerea.
  • Per via strutturale: è il caso di un dispositivo vibrante collegato alle fondazioni della sala macchine, in maniera più o meno elastica. Questo induce nella struttura sottostante vibrazioni (energia meccanica); l’energia vibratoria una volta trasmessa alla struttura si propaga all’interno di essa e, a causa del basso livello di smorzamento tipico dei materiali utilizzati per la costruzione della struttura (acciaio, alluminio vetroresina), si diffonde anche in aree molto distanti dalla sorgente. Una volta che l’energia raggiunge un pannello o una superficie piana induce in essa vibrazioni che a loro volta generano pulsazioni di pressione nell’aria circostante producendo rumore nell’ambiente.

Le principali sorgenti di rumore a bordo di una imbarcazione sono:

– organi dell’impianto di propulsione (motori principali, riduttori, eliche, impianti di scarico motori);

– impianti ausiliari (gruppi elettrogeni, impianti di scarico a essi associati);

– impianti idraulici (pompe, attuatori idraulici, bow thrust, verricelli, gru);

– impianti vari, acqua/aria (motori elettrici, compressori, pompe, valvole);

– ventilatori (sala macchine, fan coil interni cabine, unità trattamento aria);

– impianti elettrici (quadri, inverter e dispositivi elettrici sotto tensione).

A seconda delle condizioni specifiche, la coibentazione a bordo può essere effettuata con un diverso sistema isolante, utilizzando una vasta gamma di materiali tra cui:

  • POLIURETANO
  • VETRO CELLULARE
  • LANA DI ROCCIA
  • LANA DI VETRO
  • FIBROCERAMICA
  • LAMIERE in alluminio, acciaio inox e zincate.

L’isolamento si realizza con prodotti su misura e con sistemi di fissaggio idonei per ogni singolo elemento dell’impianto. Non bisogna dimenticarsi poi che comfort di bordo è anche sinonimo di sicurezza. È anche per questa ragione che una delle zone di una imbarcazione a cui viene prestata maggiore attenzione è la sala macchine. In questo ambiente vengono anche isolate le varie condutture per ridurre le alte temperature ed evitare il pericolo di ustione al contatto ed evitare il propagarsi del fuoco in un eventuale incendio.

IL COMFORT A BORDO SERIE N

La linea Navetta si caratterizza per un’elevato standard di comfort a bordo. Oltre alla creazione di spazi funzionali ed esclusivi, la sua progettazione beneficia di particolari accorgimenti atti a migliorare la qualità della vita a bordo che sempre più coincide con ambienti silenziosi e accoglienti. L’ insonorizzazione acusticae l’isolamento termico sono volti a contenere la trasmissione di vibrazioni e rumori e limitare le dispersioni termiche. Tutte le pareti sono dotate di una coibentazione supplementare, che grazie anche all’uso degli anti vibranti garantisce la massima silenziosità anche durante le crociere notturne. L’ isolamento termico è garantito dall’uso del vetro camera, un vetro isolante formato da due vetri accoppiati, separati da un intercapedine di aria disidratata o di gas, protetta su tutto il perimetro da una doppia sigillatura. Perché una coibentazione sia efficiente ed ottenere buoni risultati è necessario prima di tutto impiegare materiali di altissima qualità, avvalendosi di aziende qualificate che forniscano prodotti che rispettino gli standard ricercati. Filippetti Yacht è consapevole di ciò, e per questa ragione si avvale ogni volta dei migliori fornitori tra cui Six ItaliaCofemeParoc ecc. Prova di questa grande attenzione del cantiere al comfort di bordo sono i due test effettuati da giornalisti professionisti a bordo degli yacht della serie Navetta.

N26 alla velocità di crociera di 13 nodi rileva un livello di rumore in decibel più basso rispetto a quello di un normale dialogo tra due persone.

A bordo di N30, al crescere della velocità (fino alla velocità massima di 17 nodi) vediamo che i livelli di rumore rimangono comunque inferiori a quelli di una normale conversazione.